La fine di questo mese segnerà una tappa importante nel percorso di Soisy: da domani 1° novembre infatti i nostri prestiti potranno essere chiesti solo per finanziare acquisti presso e-commerce e negozi partner.

In altre parole, non lasceremo più la possibilità ai nuovi clienti di chiedere un prestito direttamente sul nostro sito www.soisy.it.

Ci aspettiamo che questa scelta porti dei benefici sia ai nostri clienti richiedenti che a quelli investitori.

Il prestito diretto ha infatti caratteristiche ed esigenze molto diverse da quello fatto tramite partner; concentrarsi su entrambi avrebbe richiesto forti investimenti per gestire due piattaforme con esigenze molto diverse, con il rischio di fare male molte cose.

 

Preferiamo quindi farne bene una sola e concentrarci dove portiamo davvero un’offerta unica per i clienti, cioé sui prestiti tramite partner.

 

Quello che cerca infatti un cliente che vuole finanziare l’acquisto di un bene è proprio quello su cui siamo più forti: semplicità, velocità, convenienza economica.

 

Del resto anche i nostri numeri mostrano chiaramente dove siamo più forti: ad ottobre quasi l’80% dei prestiti finanziati su Soisy provengono da partner. Inoltre, i prestiti da partner crescono molto più rapidamente, del 94% nel periodo maggio-settembre (8% direttamente su web nello stesso periodo).

In sintesi, l’idea è quella di focalizzarci su quello che sappiamo fare meglio per dare un più alto valore tangibile a chi ci chiede un prestito.

Per i clienti investitori poi ci aspettiamo che questa scelta dia un valore ancora maggiore.

 

I prestiti per acquisiti tramite partner sono infatti decisamente meno rischiosi di quelli spontanei: i fondi vengono pagati direttamente al partner e quindi siamo certi che servano effettivamente per la finalità dichiarata dal cliente, il che diminuisce il livello di rischio.

Inoltre, i tentativi di frode sono molto più rari, perché in caso di successo comportano la fornitura di beni/servizi e non di denaro.

Infine, i prestiti per acquisiti sono di importo inferiore e quindi portano naturalmente alla creazione di un portafoglio meglio diversificato (lavoriamo con i partner da meno di 6 mesi, ma abbiamo già finanziato più di 200 prestiti, contro i 130 scarsi direttamente da web).

Il risultato di tutti questi fattori emerge anche dai dati: al momento oltre il 98% dei prestiti provenienti da partner paga regolarmente, contro 89% di quelli chiesti direttamente su web.

 

Resta in sospeso una domanda: questa scelta è temporanea o definitiva?

La verità è che non lo sappiamo: uno dei pregi di ogni start up è quello di adattarsi continuamente all’ambiente circostante.

Rimaniamo però fedeli alla visione di offrire progressivamente tutti i servizi finanziari in maniera digitale e conveniente: se ci saranno le condizioni in futuro torneremo certamente a offrire di nuovo i prestiti direttamente su web.

 

Qui il comunicato stampa.

 

Credits immagini: copertina

 

Pietro Cesati – CEO & founder Soisy

 

 

  • Pico

    sono rimasto un pò sorpreso ma dopo aver letto il comunicato concordo con la strategia di Pietro e del suo team….non sempre si azzecca al primo copo la politica commerciale corretta. Confido nella vostra serietà e professionalità, suerte!

  • Matteo Zoboli

    C’è un elenco aggiornato dei vostri partner?

    • Soisy

      Ciao @matteozoboli:disqus, non ancora: ci stiamo lavorando per la prossima release della pagina partner. Però se hai qualche esigenza in particolare (acquisto di beni o servizi da consigliare a qualcuno) scrivici pure di cosa hai bisogno e se abbiamo partner in quel segmento te li segnaliamo volentieri 🙂

  • Matteo Zoboli

    C’è un elenco aggiornato dei vostri partner?